.

RMR-190 / 2018  •  AVENIDA SUD  "NAPOLI BUENOS AIRES"

.. Chi non poteva tornare, in Argentina metteva radici cariche di nostalgia e desiderio di riscatto, ostinata ricerca di fortuna e talento musicale. I primi grandi compositori di tango erano proprio loro, gli emigrati e i loro  gli.

Avenida Sud è un omaggio a queste radici comuni, a un Sud che attraversa e unisce due continenti, due generi musicali, il tango argentino e la canzone napoletana. Ne esce una rilettura inedita e originale, negli stili interscambiabili, nella fusione delle melodie, nella sovrapposizione dei ritmi.

Avenida Sud era un quintetto di tango argentino, poi un trio/quartetto di canzoni napoletane, e oggi ha trovato la sua identità, ibrida, trasversale e creativa, poetica e viscerale come i suoi musicisti. Nella sintesi ha trovato il Sud, il cuore della sua Anima.


Il Sud e’ sempre stato fonte d’ispirazione per tutte le arti e per la musica in particolare. Ho sempre pensato al Sud con un’idea “allargata” e quindi non necessariamente identificando il Sud solo con Napoli o con l’area partenopea nonostante io fossi casertano. Il sud per noi che facciamo musica e’ l’Africa, l’Argentina, il Brasile, New Orleans... luoghi che sono fonte d’ispirazione imprescindibile per chi fa il nostro lavoro.

Sandra ha addirittura scritto un brano molto bello “Avenida Sud” dove i suoni e i colori dell’Argentina si fondono con quelli di Napoli. Credo che Sandra abbia centrato in pieno il suo nuovo lavoro discografico attraverso i brani che state per ascoltare grazie anche alla complicità e alla bravura dei musicisti che hanno partecipato al progetto. Un disco vero, sincero, di pancia, da parte di un’artista talentuosa che rende omaggio al Sud a modo suo, ma con la passione e la sensualità di una donna che potrebbe essere nata nei quartieri spagnoli di Napoli.

Ferruccio Spinetti



Ballonzolare tra gli Oceani non è così agevole. Eppure è esattamente quello che fanno Sandra Cartolari e Alessandra Fogliani in questo progetto dedicato all”Avenida Sud”. L’intento è quello di mettere in fosforescenza una serie di lacci e di legami che uniscono le culture del mediterraneo, in particolare quella partenopea, con la matrice più sanguigna del barrio e della musicalità argentina. In questo gioco vale tutto, come valeva tutto per i milioni di nostri immigrati che venivano scaraventati sulle navi dirette in Sudamerica: vale portarsi un brandello di melodia, vale ricordare le proprie origini con un piccolo glockenspiel, vale usare un violino come unica ninna nanna in mezzo ai flutti, vale insomma portarsi dietro quello che si era e provare a farlo convivere con quello che si diventerà.

Nel loro attraversamento così spudorato e convincente, le due musiciste si incontrano, si scontrano, mettono in gioco una musicalità contagiosa che conferma ciò che pensava Borges: “Io direi che il tango e la milonga esprimono in maniera diretta qualcosa che i poeti, molte volte, hanno voluto fare con le parole: la convinzione che combattere può essere una festa”.

Valerio Corzani



“La prima a regolare i confini è stata la natura con i suoi fiumi, le montagne, le foreste... poi gli uomini li hanno navigati, scalati e trapassati. Hanno dimostrato che la natura aveva creato i limiti per farli incontrare. E se non c’era una lingua per comprendersi, bastava farlo con una musica. Avenida sud per me è questo. La dimostrazione che l’arte ha una forza profonda di frantumazione delle distanze, che quando è pura ha la capacità divina di unire. Le persone girano il mondo portando le loro bussole, anche interiori, che fondendosi posizionano Napoli in Sud America e nella contaminazione di una musica, il tango, fradicia di amore. Avenida è un sentiero che ci conduce al centro dell’umanità”

Annalisa Vandelli









Those who could not go back settled in Argentina. Their foundations were homesickness, will for re- demption, a stubborn search for fortune and music talent. The  rst big tango composers were indeed the immigrants and their children.

Avenida Sud wants to homage these common roots, a ‘South’ that joins together two continents and two music genres, the Argentine tango and the Neapolitan canzone. The outcome is a brand new and original reinterpretation, interchangeable styles, fusion of melodies and rhythm overlay.

Avenida Sud was originally an Argentine tango quintet, which then became a trio/ quartet playing Neapolitan canzone, and it has now found its own identity, that is as hybrid, cross-cutting, creative, poetic and instinctive as its members. In short, it has found its South, the core of its soul.


The South has always been a source of inspiration for all the Arts, Music in particular. I’ve always thought about the South as a broader concept, not necessarily identifying it with Naples or the Neapolitan area, despite my Caserta origins. For us musicians, the South is Africa, Argentina, Brasil, New Orleans... places that are an essential source of inspiration for anyone who does our job.

Sandra has even written a beautiful song, ‘Avenida Sud’, where the sounds and colors of Argentina merge with those of Naples. I think that Sandra just hit the target with this new album, through

pieces that you will be enjoying thanks to the complicity and skills of the

musicians who joined in this project. A true, sincere, visceral

album by a talented artist who homages the South in her own way, with the passion and the sensuality of

a woman who could have easily been born in

Naples’ Quartieri Spagnoli.



Wobbling through the oceans is not that easy. However, this is exactly what Sandra Cartolari and Alessandra Fogliani do in this project dedicated to ‘Avenida Sud’. Their aim is to highlight a series of bonds and ties that link the Mediterranean cultures, especially the Neapolitan one, with the more hot-tempered nature of the barrios and the Argentine musicality. Anything goes in this game, as it did for millions of our immigrants who were thrown on ships sailing for South America: you could bring along a piece of melody, remember your origins thanks to a glockenspiel, play the violin as

the only lullaby among the waves; in short, you could carry along who you were and try to merge it with what you would become.

In their reckless and convincing ocean crossing, the two musicians meet, clash, and put at stake a contagious musicality that

just confirms what Borges thought: “I’d say that the tango

and the milonga express in a straightforward way

what poets have often tried to do through words: persuading that fighting could be

a celebration.”



The first one that traced boundaries was the Nature, with its rivers, mountains, forests... Then mankind sailed, climbed, went across them, proving that nature had created limits so that humans could meet. When they could not understand each other through language, they could do so through music. Avenida Sud is this to me: the evidence that Art is

a powerful force able to break down the walls, and in its pure form it has the divine capability of bringing people together. People travel across the world with their compasses, even ‘inner’ ones, which, by

merging together, place Naples into South America and into a music contamination, the love-soaked tango. Avenida leads us to the center of Humanity.


(placeholder)

ASCOLTA

listen  /  download digital version

DISPONIBILE IN CD E DIGITALE

sito sviluppato da RadiciMusic Records


CARATTERISTICHE


. 18 brani

. volantino 24x36 con foto e crediti

. la confezione è un digipack a 3 ante in carta pregiata

QUALITA' MADE IN ITALY

LIBRETTO 16 pagine

click to enlarge image   /  pause on hover

1. El Choclo (Villoldo)

• O’ Sarracino (Carosone) • Milonga De Buenos Aires (Canaro)


2. Avenida Sud (Cartolari)


3. Flor De Lino (Stamponi) • Maria Marì (Di Capua)


4. Milonga Sentimental (Piana) • Guaglione (Fanciulli)


5. Guapparia (Falvo)


6. I Te Vojo Bene Assaje (Sacco) • Desde El Alma (Melo)


7. Chiquilin De Bachin (Piazzolla)


8. Tango Nuevo Fisa Vecchia (Palumbo)


9. Tu Ca Nun Chiagne (Bovio)


10. Jacinto Chiclana (Piazzolla)


11. Era De Maggio (Costa)


12. Marechiare (Di Giacomo - Tosti)


13. Milonga De Mis Amores (Laurenz)


14. Cicirinella (Labriola)


15. Presentazioni


CARATTERISTICHE

. 15 brani

. libretto 16 pagine a colori con foto e testi

. presentazioni in italiano ed inglese

. Digipack 3 ante in carta pregiata