.

RMR-205 / 2018  •  SILVIO TROTTA  

"CONFESSIONI DI UN MUSICANTE SILVIO TROTTA CANTA BRANDUARDI"

(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)

ASCOLTA

listen  /  download digital version

DISPONIBILE IN CD E DIGITALE

sito sviluppato da RadiciMusic Records


CARATTERISTICHE


. 18 brani

. volantino pieghevole 24x36 con foto e crediti

. la confezione è un digipack a 3 ante in carta pregiata

QUALITA' MADE IN ITALY

PIEGHEVOLE 24X36

1. Ballo in fa diesis minore 6:17

2. Il dono del cervo 4:30

3. La pulce d’acqua 4:23

4. State buoni se potete 2:19

5. Vanita’ di vanita’ 3:05

6. Il dito e la luna 3:09

7. La raccolta 3:29

8. Sotto il tiglio 3:24

9. Il sultano di Babilonia e la prostituta 3:50

10. Confessioni di un malandrino 5:05

11. Cogli la prima mela 3:30

12. Lamento di un uomo di neve 3:44

13. Si puo’ fare 4:13

14. Il ciliegio 4:04

15. La serie dei numeri 4:14

16. Il poeta di corte 3:37

17. La giostra 6:36

18. Alla fiera dell’est 5:18

Questo disco è dedicato a tutte le spighe più belle che hanno scordato di tagliare e a tutte le mele più alte che nessuno mai raggiungerà.



Questo mio nuovo lavoro è la realizzazione di un desiderio: coinvolgere in un progetto comune artisti provenienti da mondi musicali diversi ma uniti dalla passione per un repertorio intramontabile come quello del grande Angelo Branduardi.


La mia ammirazione e il mio interesse per il Maestro ha radici lontane,ho sempre rintracciato e riconosciuto nella sua musica le mie stesse grandi passioni: la musica popolare

italiana, le sonorità nord europee, la musica antica sacra e profana e soprattutto la ricerca e il recupero di quel patrimonio culturale immateriale tramandato in ogni angolo del mondo.

Il progetto, nato nel 2013 e arricchitosi in itinere del contributo appassionato di tanti amici musicisti, è la rivisitazione metabolizzata di alcuni brani del suo immenso repertorio.


Con uno di essi connoto il mio lavoro; “Confessioni di un malandrino” diventa “Confessioni di un musicante” sostantivo che più di ogni altro mi appartiene. Ho portato nelle rielaborazioni i miei quarant’anni di assidua frequentazione del mondo poliedrico del folk, i colori degli strumenti tradizionali che sempre mi emozionano e, nella consapevolezza dell’inimitabilità del mondo musicale di Angelo Branduardi, “ora che sono arrivato  n qui, lasciate che prima di partire io canti”.

                                                                                                                                                                                                                                                                                   Silvio Trotta




Silvio Trotta  voce, mandolino, mandoloncello, chitarra battente, chitarra acustica, tamburello, tammorra


Alessandro Bruni  chitarra classica, mandolino, bufù, banjo


Andrea Nocentini  batteria, percussioni


Massimo Giuntini  uilleann pipes,  flauti irlandesi, bouzouki, bodhràn, charango


Maurizio Bozzi  basso elettrico, contrabbasso


Michela Fracassi  violino, viola


Stefano Tartaglia flauti dritti, piffero



tutti i brani sono di Angelo Branduardi

direzione artistica Silvio Trotta