.

RMR-439 / 2018   •   CALIMANI  "Calimani Fantastici e dove trovarli"

(placeholder)

ASCOLTA

RECENSIONI

listen  /  download digital version

(placeholder)

QUALITA' MADE IN ITALY

DISPONIBILE SOLO IN DIGITALE

(placeholder)

Il gruppo toscano è composto da Francesco Checcacci, Mattia Tartaglia, Ivan Elefante e Niccolò Mutarelli . Un disco dicevamo che porta con se un titolo assolutamente in linea con tutto il design sonoro e il leitmotiv morale dell’opera: “Calimani Fantastici E Dove Trovarli” pubblicato Radicimusic Records a ottobre 2017. Certamente ci troviamo nel territorio del bel folk italiano dalle melodie rassicuranti, didattiche da un punto di vista di scrittura e al tempo stesso leggere e semplici a sfoggiare una salubre maturità. Acustici e ricchi di sole ma anche nostalgici con quel pizzico di sguardo in più verso i dettagli che non guasta mai. Nel singolo “Istantanea” il testo cerca la via direttissima verso un messaggio d’amore come nel più romantico dei copioni, stilema che probabilmente racchiude i simboli portanti di questa forma canzone firmata Calimani. Una prima esperienza di scrittura e di rilettura di loro stessi sicuramente, perché un’amicizia di vita che sfocia nella produzione discografica non può assolutamente concepire tanto altro che non sia la loro stessa vita. Uno sguardo incantato, ironico spesso e volentieri, autoironico aggiungerei e soprattutto, cosa fondamentale, lo definirei semplice. Ecco la ricchezza della musica dei Calimani. La semplicità. Una buona carta da giocarsi per iniziare un’avventura contro i colossi dei suoni plastificati. Su LoudVision in Anteprima, il video di “Istantanea”.                                                                                                 

                                                                                                                                               www.loudvision.it  maggio 2018

MATTIA TARTAGLIA, UKULELE  

FRANCESCO CHECCACCI BATTERIA, PERCUSSIONI

IVAN ELEFANTE, BASSO E TROMBA  

NICCOLÒ MUTARELLI, CHITARRA ACUSTICA


1 - Giulia

2 - Rumore

3 - Pino

4 - La Barba

5 - Istantanea

6 - Mi Piace

7 - Hey J

8 - Vicino a Me

9 - Rinazina

I Calimani nascono a fine 2016 dal duo toscano di amici Mattia Tartaglia e Francesco Checcacci, con l’obiettivo di riportare alla luce il folk nella scena pop italiana.

Il progetto parte dall’essenziale: ukulele, batteria e voci ( rispettivamente Lele, Rita, Mattia e Francesco).

Il duo svolge un anno di attività live sia in duo che in formazione allargata, condividendo il palco con artisti come i Fantasia Pura Italiana, Boosta (Subsonica) e Rock’n’Roll Kamikazes, ed ospitando nei loro concerti vari artisti della scena Toscana, i quali vengono soprannominati CaliAmici. Allo stesso tempo iniziano e portano avanti la stesura di brani propri fino ad arrivare alla produzione del loro primo album “Calimani Fantastici e Dove Trovarli” in collaborazione con l’etichetta discografica Radici Music Records, pietra miliare del Folk Italiano.

Così il duo si allarga definitivamente a quartetto, dando il tocco più Pop al progetto grazie all’entrata di Niccolò Mutarelli alla chitarra e di Ivan Elefante alla tromba ed al basso come collaboratore esterno.

I Calimani registrano l’album basando gli arrangiamenti su questa nuova formazione, incentrandosi soprattutto sull’Ukulele e sui 4 differenti timbri di voce dei musicisti. Nel corso della tracklist dell’album compaiono come ospiti in alcuni brani anche musicisti

rappresentativi per i due generi sovracitati, il nascente EGO, lo storico Silvio Trotta (Musicanti del Piccolo Borgo) ed Alessandro Bruni (Musicanti del Piccolo Borgo).

Calimani Fantastici e Dove Trovarli è un album che tocca tematiche molto profonde, magiche ed inutili allo stesso tempo, spaziando dall’amore più profondo al cane del vicino. Personalità e divertimento accompagnano i brani in un mondo dove di concreto c’è ben poco aiutando l’ascoltatore a riflettere facendosi grandi risate.

Il disco porta con se un titolo assolutamente in linea con tutto il design sonoro e con il leitmotiv morale dell’opera: uno sguardo incantato, ironico spesso e volentieri, autoironico e soprattutto, cosa fondamentale, semplice. Ecco ciò a cui va in contro la musica dei Calimani: la semplicità.